Workshop

Kintsugi

“Il kintsugi, o kintsukuroi, letteralmente “riparare con l’oro”, è una pratica giapponese che consiste nell’utilizzo di oro o argento liquido o lacca con polvere d’oro per la riparazione di oggetti in ceramica, usando il prezioso metallo per saldare assieme i frammenti. La tecnica permette di ottenere degli oggetti preziosi sia dal punto di vista economico (per via della presenza di metalli preziosi) sia da quello artistico: ogni ceramica riparata presenta un diverso intreccio di linee dorate unico ed irripetibile per via della casualità con cui la ceramica può frantumarsi. La pratica nasce dall’idea che dall’imperfezione e da una ferita possa originarsi una forma ancora maggiore di perfezione estetica e interiore.”

Il kintsugi  è connesso al sentimento del mottainai 勿体無い che letteralmente significa dispiacere per lo spreco degli oggetti materiali o di risorse che abbiano un valore funzionale ed affettivo avendo scandito il ritmo del nostro quotidiano.

Creiamo insieme

un vaso

/Cotture raku

Perché chiamare Anima Mundi 

il mio workshop di ceramica?

Perché è plasmando la terra che io ritrovo 

l’ancestrale contatto con la natura. 

E attraverso la terra creo il vaso 

che è sempre stato dentro di me. 

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, 

dovrebbe realizzare il proprio vaso... 

Perché è il registro della nostra storia come individui: siamo partiti tutti da lì, ma lo abbiamo dimenticato. 

Attraverso il rituale, ritroveremo l’arcaico di noi stessi…

Ci guarderemo non allo specchio, 

ma a tuttotondo!

 

 

 «Ogni opera è un piccolo mondo: terra, acqua, fuoco, aria, uniti con arte e amore si fondono in linee morbide e colori inattesi nella sorpresa del costante cambiamento nell’invito a godere la bellezza a "gioire il giorno"»

Creiamo insieme

un vaso

/Cotture pit fire

Perché chiamare Anima Mundi 

il mio workshop di ceramica?

Perché è plasmando la terra che io ritrovo 

l’ancestrale contatto con la natura. 

E attraverso la terra creo il vaso 

che è sempre stato dentro di me. 

Ognuno di noi, almeno una volta nella vita, 

dovrebbe realizzare il proprio vaso... 

Perché è il registro della nostra storia come individui: siamo partiti tutti da lì, ma lo abbiamo dimenticato. 

Attraverso il rituale, ritroveremo l’arcaico di noi stessi…

Ci guarderemo non allo specchio, 

ma a tuttotondo!

 

 

«L’artista - mago, l’artista - sciamano, sapeva di compiere con questo esseziale metodo di cottura lo stesso incontro che avviene in tempi più dilatati tra il Sole e la Terra»

Ceramica,

l'arte nella forma

L’arte della ceramica è tra le più antiche e primitive attività dell’uomo. La sua lavorazione è un esercizio profondo, liberatorio e immediato, è un’eredità naturale e congenita. La manipolazione della creta consente di riconquistare la percezione corporea, di entrare in contatto con la manualità, e di riappropriarsi della creatività insita nella natura umana. I due laboratori [di ceramica base e di  ceramica avanzato] forniscono le conoscenze fondamentali teoriche e pratiche sulla lavorazione dell’argilla, dalla progettazione di un manufatto alla sua realizzazione, utilizzando le principali tecniche di costruzione manuale:

 

-PIZZICO

-COLOMBINO

-LASTRA

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

© MZ - All rights reserved